Coppa Europa di sci alpino targata Cancro Primo Aiuto a Santa Caterina Valfurva

COMUNICATO STAMPA

Santa Caterina Valfurva torna internazionale con la Coppa Europa di sci alpino.

Le giovani promesse dello sci maschile gareggeranno infatti sulla pista “Deborah Compagnoni” lunedì 9 e martedì 10 dicembre in una combinata alpina e un supergigante.

La manifestazione, organizzata da Cancro Primo Aiuto Onlus, vanta il patrocinio di Regione Lombardia e la sponsorizzazione del prestigioso marchio Colmar e arriva proprio in tempo per festeggiare la recente riapertura della strada provinciale 29. Lavori conclusi lo scorso weekend che consentiranno ad atleti, turisti e addetti ai lavori di raggiungere finalmente senza alcun problema la località turistica dell’Alta Valtellina prima, durante e dopo la manifestazione.

La pista intitolata alla leggendaria sciatrice valtellinese, il cui tracciato completo si sviluppa su 3.100 metri, prevede l’arrivo a quota 1.745 metri e una pendenza massima del 76%. Si prevede quindi spettacolo puro ed emozionante per il pubblico che, come di consueto, potrà assistere gratuitamente alle competizioni nelle quali si sfideranno i migliori atleti maschili della specialità tra cui gli italiani Guglielmo Bosca, Nicolò Molteni, Henri Battilani, Alexander Prast, Florian Schieder e Davide Cazzaniga.

Ma, grazie a Cancro Primo Aiuto, sarà anche un evento che permetterà di unire sport e solidarietà. Un’occasione per divulgare le tante attività promosse dalla OLNUS a favore dei malati di tumore.

Programma

Lunedì 9 dicembre

Ore 10 supergigante maschile (combinata alpina)

Ore 13:30 slalom maschile (combinata alpina)

A seguire cerimonia di premiazione sul campo gara

Martedì 10 dicembre

Ore 10 supergigante maschile

A seguire cerimonia di premiazione sul campo gara

 

La Valtellina, a partire dai Mondiali del 1985, è sinonimo di grande sci. Basti pensare alla pista “Deborah Compagnoni” di S. Caterina Valfurva, che porta il nome della celebre campionessa locale, inaugurata nel 2005 in occasione dei Mondiali di sci di Bormio. La pista sul Monte Sobretta, dotata di un moderno impianto d’illuminazione, unica in Lombardia sempre disponibile per le discipline veloci, si snoda tra pascoli e fitti boschi, e viene considerata il tracciato più divertente delle Alpi. S. Caterina Valfurva si trova nel cuore del Parco Nazionale dello Stelvio, a pochi km da Bormio. La posizione favorevole, il tipo di clima e un sistema di innevamento all’avanguardia garantiscono piste perfettamente innevate da novembre ad aprile.

 

Informazioni

Tel. +39 0342 935544

info@santacaterina.it

www.santacaterina.it

 

Settimana di riconoscimenti per la Casa Vinicola Nera e la viticoltura di montagna SF

Comunicato stampa

Chiuro, 26 novembre 2019. Settimana di premi per la Casa Vinicola Nera. Non fini a sé stessi se valutati come riconoscimento del ruolo di tutori dei terrazzamenti vitati valtellinesi e    manutentori dei muretti per la salvaguardia dell’assetto idrogeologico e paesaggistico montano.

Rispetto per la terra e per chi la lavora, attenzione per l’ambiente e pratiche vitivinicole attualizzate consentono la nascita di vini sempre più premiati dalla critica.

 

A partire dal concorso enologico Mondial des Vins Extrêmes, organizzato dal CERVIM, la cui premiazione è in calendario domenica 1° dicembre presso il Forte di Bard ad Aosta. Tre i diplomi che verranno consegnati e che assumono un valore diverso e particolare derivante dal fatto di essere l’unica manifestazione enologica internazionale dedicata ai vini prodotti in zone caratterizzate da viticolture eroiche. Oltre 600 “vini di montagna” iscritti e commissione rigorosa formata da 30 esperti enologi ed enotecnici (mondialvinsextremes.com).

Pietro Nera

Medaglia d’oro Sforzato di Valtellina DOCG 2015

Medaglia d’argento Valtellina Superiore DOCG Inferno Riserva  2011

Azienda Agricola Caven 

Medaglia d’argento Sforzato di Valtellina DOCG Messere 2013

 

Ma non solo. Lunedì scorso è toccato a Simone Nera ricevere al The Westin Palace Hotel di Milano, nel corso della presentazione della guida ViniPlus 2020 pubblicata dall’Associazione italiana sommelier Lombardia, la Rosa Camuna d’Oro, il massimo riconoscimento della 14ª edizione della guida alle produzioni vitivinicole di qualità della Lombardia (viniplus.wine).

Pietro Nera

4 Rose Camune Valtellina Superiore DOCG Signorie Riserva 2015

Azienda Agricola Caven 

Rosa Camuna d’Oro Valtellina Superiore DOCG Inferno Riserva Al Carmine 2013

4 Rose Camune Valtellina Superiore DOCG Giupa Riserva 2013

 

L’attività vitivinicola della famiglia Nera ha inizio in Valtellina nel 1940 con Guido Nera al quale è succeduto, alla fine degli anni ‘50, il figlio Pietro che nel corso degli anni ha accorpato diversi ettari di vigneti, ora di proprietà dell’Azienda Agricola Caven dei fratelli Stefano e Simone Nera, fondata nel 1982. Un patrimonio naturale e culturale di una trentina di ettari di terrazzamenti vitati da cui si producono annualmente, tra Nera e Caven, 600.000 bottiglie. Nel 2009 è stato aperto, presso le cantine a Chiuro, direttamente sulla strada statale 38 dello Stelvio, un Wine Bar e un nuovo punto vendita aziendale dove è possibile degustare e conoscere i vini Nera accompagnati dai prodotti tipici locali. 

 

Casa Vinicola Pietro Nera

Via Stelvio 40/A 23030 Chiuro (SO)

Tel. + 0342 482631

info@neravini.com

www.neravini.com

 

Tutti sulle piste della Valmalenco con il “Treno della neve”.

Comunicato stampa

Sondrio, 15 novembre 2019. Tutti sulle piste della Valmalenco con il “Treno della neve”. Anche quest’anno per la stagione invernale tornano le proposte treno più navetta e skipass ideate da Trenord per portare i viaggiatori in treno a divertirsi con gli sci sull’Alpe Palù. Dove gli impianti di risalita apriranno ufficialmente sabato 30 novembre.

L’ideale per chi vuole trascorrere una o più giornate di sport e divertimento ad alta quota, arrivando direttamente sulle piste, evitando traffico e problemi di parcheggio, abbinando la comodità del treno a prezzi vantaggiosi.

Offerta valida e utilizzabile dal 7 dicembre 2019 al 13 aprile 2020 e acquistabile a partire dal 28 novembre da sito e App di Trenord. Al momento dell’acquisto, è necessario indicare la data del viaggio. Il biglietto dovrà essere stampato e portato con sé.

L’offerta, proposta da Trenord in collaborazione con il Consorzio Turistico Sondrio e Valmalenco, comprende il viaggio andata e ritorno in treno da tutta la Lombardia alla stazione di Sondrio, la navetta per raggiungere gli impianti del comprensorio Valmalenco Ski Area e Alpe Palù e un voucher per ritirare lo skipass. Inclusi anche sconti sul noleggio di sci e attrezzature e su punti di ristoro.

Il costo è di 50 € per una giornata e di 78 € per due giornate.

 

Sondrio e Valmalenco, nel cuore della Valtellina, è un territorio caratterizzato da una natura selvaggia, ma generosa, incastonato tra le Alpi Orobiche e Retiche, tra cui svetta, con i suoi 4.050 metri, il pizzo Bernina. Regno della neve d’inverno con 60 km di piste da sci, uno snowpark e una sconfinata offerta di attività all’aria aperta, tra montagne bellissime e maestose, sa regalare una scenografia di colori, profumi e sapori che mutano ad ogni stagione. Non mancano bellezze naturali, artistiche, storiche e scenari unici, come i terrazzamenti vitati, sul versante retico dell’Adda, sui quali si producono pregiati vini che ben si accompagnano ai migliori prodotti della tradizione enogastronomica valtellinese.

 

Consorzio Turistico Sondrio e Valmalenco

Tel. 0342 451150

info@sondrioevalmalenco.it

www.sondrioevalmalenco.it

Gli eventi di novembre tra Sondrio e Valmalenco

leelas / Pixabay

COMUNICATO STAMPA

Sondrio, 8 novembre 2019. I principali eventi di novembre tra Sondrio e Valmalenco.

 9 NOVEMBRE Valtellina Wine Trail

Torna la gara di trail più attesa della Valtellina. Un percorso che si snoda tra i vigneti e le cantine vinicole e che permette di apprezzare al meglio i colori e in profumi dell’autunno valtellinese. La corsa prevede 3 percorsi differenti con 3 diverse distanze: 42 km con partenza da Tirano, 21 km da Chiuro e 12 km da Castione Andevenno, con arrivo sempre a Sondrio in piazza Garibaldi. Si potrà inoltre prenotare le visite in cantina, con la degustazione di 3 vini. Si può scegliere fra tre orari: sabato ore 16, domenica ore 9 e 11.

11-24 NOVEMBRE Sondrio Festival

Due settimane di festa con due weekend lunghi dedicati alle proiezioni dei film in concorso, ospiti d’eccezione, mostre e numerosi eventi per grandi e piccoli. Sondrio Festival è una rassegna internazionale unica nel suo genere, dedicata principalmente ai documentari naturalistici, di alto livello scientifico e cinematografico, realizzati nei parchi naturali e aree protette di tutto il mondo.

16-17 NOVEMBRE Formaggi in piazza

XIV edizione della tradizionale mostra-mercato dei formaggi crudi di montagna. Oltre agli stand dei produttori locali, le vie e le piazze di Sondrio si animeranno con visite guidate gratuite, esibizioni di cori e bande, concerti musicali, laboratori per bambini, passeggiate tra i vigneti e negozi aperti. Novità 2019: al tradizionale appuntamento con Formaggi in Piazza quest’anno si affiancherà anche “Scendi in cantina-La Via dei Palazzi”. Sabato 16 dalle 9 alle 22, domenica 17 dalle 9 alle 19.

17 NOVEMBRE Slalom alle piramidi

La Polisportiva CSI Postalesio organizza, all’interno della riserva naturale protetta che ospita le piramidi di erosione di Postalesio, una corsa in montagna non competitiva di 9 km (600 metri dislivello) e camminata di 4 km. Ritrovo ore 8, partenza ore 10. Incasso devoluto all’Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica.

24 NOVEMBRE Scarpabellando

Mercatino dell’usato. Tra Piazza Quadrivio e Scarpatetti sarà possibile la vendita o il baratto di tutte le merci di piccolo valore usate, vintage o modernariato. Non sono consentite l’esposizione e la vendita di cose nuove o di recente fabbricazione. Partecipazione libera, esposizione gratuita.

 

Sondrio e Valmalenco, nel cuore della Valtellina, è un territorio caratterizzato da una natura selvaggia, ma generosa, incastonato tra le Alpi Orobiche e Retiche, tra cui svetta, con i suoi 4.050 metri, il pizzo Bernina. Regno della neve d’inverno con 60 km di piste da sci, uno snowpark e una sconfinata offerta di attività all’aria aperta, tra montagne bellissime e maestose, sa regalare una scenografia di colori, profumi e sapori che mutano ad ogni stagione. Non mancano bellezze naturali, artistiche, storiche e scenari unici, come i terrazzamenti vitati, sul versante retico dell’Adda, sui quali si producono pregiati vini che ben si accompagnano ai migliori prodotti della tradizione enogastronomica valtellinese.

 

Consorzio Turistico Sondrio e Valmalenco

Tel. 0342 451150

info@sondrioevalmalenco.it

www.sondrioevalmalenco.it

 

Ancora pochi giorni al’appuntamento alle esperienze in cammino di Altro Festival.

Sondrio, 26 settembre 2019.Ancora pochi giorni per l’ evento alle esperienze in cammino di Altro Festival. Il 5 e 6 ottobre 2019, tra Sondrio e Valmalenco, la montagna va in città con due giorni di: – natura per provare ad osservare il mondo con occhi diversi; – sport per esplorare pareti e massi nascosti; – esperienze per risvegliare il rapporto innato con l’ambiente; – incontri per condividere con cuore aperto il proprio cammino.

Un evento diffuso, a stretto contatto con l’ambiente, nel quale l’auto non sarà necessaria. Ogni viandante potrà scegliere il proprio sentiero: boulder e arrampicata, racconti d’autore, percorsi di scoperta, musica e sapori, esperienze in natura o semplicemente cammino.

Si partirà da Sondrio per risalire la Valmalenco fino a Chiareggio al cospetto del Disgrazia, a piedi o in bicicletta, percorrendo tutti quei luoghi che si attraversano abitualmente in auto. La traccia di cammino segue il sentiero Rusca. Lungo il cammino accompagneranno il viandante appuntamenti diffusi, incontri e spazi inesplorati: www.altrofestivalvalmalenco.it/programma

Tutti gli appuntamenti del festival saranno gratuiti, ma è gradita l’iscrizione. Boulder meeting, percorso di esperienza sensoriale, sculture di pietra in equilibrio sul greto del Mallero, performance e laboratorio di stone balancing, percorsi di scoperta sulle suggestioni dal vademecum dell’errante, raccolto di storie in natura, esibizioni e laboratorio di slack-line, concerti, scoperta delle pareti dello Scerscen, racconti attorno al fuoco e in cammino, pic-nic diffuso, silent disco, street boulder nelle contrade e tanto altro. La manifestazione si terrà con qualsiasi condizione meteorologica.

Informazioni:

altrofestivalvalmalenco.it

facebook.com/altrofestivalvalmalenco

instagram.com/altrofestivalvalmalenco

info@altrofestivalvalmalenco.it 

36° Grappolo d’Oro di Chiuro

COMUNICATO STAMPA

36° Grappolo d’Oro di Chiuro
Chiuro, 26 agosto 2019. La Valtellina è un terroir unico al mondo, la cui ricchezza e articolazione si esprimono nei vini prodotti sul versante retico terrazzato, dove nei secoli il paesaggio è stato plasmato in luogo ideale dove produrre il “Nebbiolo delle Alpi”. Straordinaria destinazione da visitare per gli appassionati di vino, e più in generale, per viaggiatori, turisti e amanti della bellezza.

Proprio per questo Comune e Pro Loco di Chiuro, da ben 36 edizioni, organizzano il “Grappolo d’Oro” come qualificato appuntamento con i vini valtellinesi. Dal 30 agosto al 14 settembre 2019 frammenti di storia, incontri col gusto, momenti di cultura, spettacolo e musica faranno da sfondo alla principale protagonista della manifestazione: la viticoltura di montagna valtellinese. PROGRAMMA Venerdì 30 agosto Ore 21 Chiuro – Castello Stefano Quadrio “Baraccone Express” Musica da anticamera. Un prestigioso quartetto la cui musica spazia dal mondo delle colonne sonore, alle incursioni nella musica gitana, fino ai sentieri dell’old time jazz. Concerto con Paolo Xeres, Luca Radaelli, Edoardo Tomaselli e Stefano Malugani. Venerdì 6 settembre Ore 21 Castionetto di Chiuro – Chiesa di San Bartolomeo “Virgo Vox ensemble cantata a cappella” Ensemble vocale femminile che propone musica polifonica moderna e contemporanea.

Repertorio esclusivamente vocale con musiche di Lang, Badings, Tavener, Camoletto, Britten e brevi letture tratte da testi di autori del ‘900. Sabato 7 settembre Dalle 19 alle 23 Chiuro – centro storico “AperitiVino” Manifestazione che guida alla scoperta dei sapori tipici del territorio con i migliori vini della Valtellina, supportati dalle delegazioni AIS e ONAV di Sondrio. Frammenti di storia, incontri con il gusto, momenti di cultura, spettacoli e musica in uno scenario unico ed esclusivo. “Wine tasting”, isole degustazione vini valtellinesi a cura di AIS e ONAV: bianchi, bollicine, Valtellina Superiore DOCG, Rosso di Valtellina DOC, Valtellina Superiore Riserva DOCG, Sforzato DOCG. “Cantine al buio”: degustazione in assenza di luce realizzata da Altravaltellina in collaborazione con Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti. “Rìsc-food” tagliere di salumi, taroz, fritule, focaccia valtellina e pizzoccheri. Ore 21 “Shiver Folk” Band Indie folk in concerto.

Ore 20:30 e 22:30 “Kira la dea del fuoco” spettacolo del fuoco. Giochi dei nonni: giochi in legno della tradizione popolare per adulti e bambini. Esposizione Associazione Valtellinese Intagliatori. Domenica 8 settembre Ore 10:30 Chiuro – Centro sportivo comunale “Camminata delle fontane” Manifestazione podistica non competitiva aperta a tutti. 3 km o 6 km. Per tutti gli iscritti maglia ricordo. Iscrizione 10 €, 5 € fino a 6 anni. Ritrovo ore 9, partenza ore 10:30. Iscrizioni in loco. Dalle 10:30 alle 18 Chiuro centro storico “Passeggiando nel medioevo” Passeggiando tra vie, corti, giardini e vicoli del centro storico si verrà magicamente catapultati in epoca medievale alla scoperta di antiche arti e mestieri attraverso esposizioni, laboratori e giochi di abilità per grandi e bambini. Il tutto allietato da musiche e danze dell’epoca, nelle quali sarà anche possibile cimentarsi.

Dalle 12 alle ore 14:30, inoltre, lungo il percorso sarà possibile degustare piatti tipici della cucina medievale. Sbandieratori alle 11:30, villaggio medievale dalle 10:30 alle 18, giochi dei nonni dalle 10:30 alle 18. Il medioevo a Chiuro si tinge di giallo: ricerca gli indizi e risolvi l’enigma. Estrazione finale con premi Ore 17 Chiuro – piazza Stefano Quadrio “Corsa delle botti” Gara a squadre, aperta a tutti, che consiste nel far rotolare, nel minor tempo possibile, una botte in legno della capacità di 225 litri lungo un percorso di 400 metri. Squadre composte da 2 concorrenti suddivise in maschile e femminile. Iscrizioni alla partenza o a info@prolocochiuro.it

Venerdì 13 settembre Ore 20:45 Chiuro – Auditorium Comunale Valtellinesi nel Mondo “FAI Brumotti per l’Italia” Incontro con Vittorio Brumotti testimonial Fondo Ambiente Italiano, Campione del mondo bike trial 2006, detentore di 10 Guinness World Records™, che illustrerà il tour dell’Italia più bella da scoprire e da proteggere. Sabato 14 settembre Ore 20:45 Chiuro – Palestra centro sportivo comunale “Rassegna di canto corale” Partecipano il Coro Montagne Mie di Chiuro (direttore Andrea Briotti), il Coro Stelvio di Bormio (direttore Matteo Bertolina) e il Coro La Baita Gruppo Alpini di Carate Brianza (direttore Mauro Villa Verga).


Chiuro, paese ricco di storia – le origini del paese si perdono in epoca preistorica – e tradizioni enogastronomiche, si trova sulla sponda destra del fiume Adda a pochi km da Sondrio, in Lombardia. Posto allo sbocco del torrente Val Fontana è un borgo immerso nella natura, circondato dalle montagne e dominato da frutteti e vigneti, che, con i loro suggestivi terrazzamenti del versante retico, rendono unico il paesaggio della Valtellina. Il suo ricco passato ha lasciato numerose tracce che impreziosiscono il centro storico. Ideale punto di partenza per escursioni e passeggiate, offre al turista preziosità naturalistiche ed esperienze all’insegna della tradizione enogastronomica.

Informazioni info@prolocochiuro.it

www.facebook.com/grappolodorochiuro

Biblioteca comunale “Luigi Faccinelli” di Chiuro Tel. +39 0342 484213

Viaggio attraverso la Costiera Amalfitana e Penisola Sorrentina tra Vietri sul Mare e Vico Equense -Mappa Interattiva-

darrenquigley32 / Pixabay

Itinerario sulla Mappa:Salerno-Vietri Sul Mare,Cetara,Erchie,Maiori,

Ravello,Amalfi,Positano,Fiordo di Crapolla,Grotta d’Opertuso,

Torre di Montalto,FAI – Baia di Ieranto,Punta Campanella,

Cala di Mitigliano,Massa Lubrense,Sorrento,Vico Equense,Napoli.

APRI MAPPA INTERATTIVA

 

Servizi ospitalità nella Costiera Amalfitana e Penisola Sorrentina:

Ospitalità nella Costiera Amalfitana e Penisola Sorrentina:

 

Cerca qui le migliori offerte:

Hotels in Costiera amalfitana

Hotels in Penisola Sorrentina

XX Festa dell’Alpeggio in Valmalenco

COMUNICATO STAMPA

Sondrio, 13 agosto 2019. A fine estate gli alpeggi in quota in Valmalenco chiudono i battenti: vacche e greggi scendono a valle. Anche quest’anno il 14 e 15 settembre a Chiareggio andrà in scena il colorato e rumoroso rito della transumanza. Una tradizione antica, che si è trasformata in allegra festa popolare, saluterà il periodo estivo.

Si chiama “scarga munt” (scaricare l’alpeggio). Le protagoniste sono le mucche che, dopo aver passato quattro mesi in montagna, fanno ritorno in paese. Un ridiscendere lungo antichi sentieri tutt’altro che malinconico, anzi un momento di autentica e coinvolgente festa. La pratica prende piede nel cuore della notte, quando gli animali sono da preparare per il grande giorno. Prima di lasciare le malghe gli animali vengono agghindati dagli alpeggiatori (“bacan”) con corone di fiori alpini intrecciate a nastri colorati. Non solo, al collo di ognuno vengono appesi i grossi campanacci con i collari in cuoio finemente decorati il cui suono squillante accompagna in un’unica, confusa e irregolare sinfonia la discesa lungo i sentieri e l’arrivo in paese. Ma è un momento di festa anche per i bacan e le loro famiglie che dopo mesi di lavoro in alpeggio, a governare gli animali e a presiedere quotidianamente alle attività di caseificazione, ritornano con i frutti del loro duro lavoro.

Saranno numerosi gli appuntamenti previsti il 14 e 15 settembre 2019 tra Chiareggio e Valmalenco. Tante occasioni per scoprire tradizioni e specialità del territorio. In particolare i formaggi e i prodotti caseari tipici. L’identità della valle si esprime infatti anche attraverso i sapori e le fragranze dei suoi prodotti: latte fresco di qualità, burro e formaggi di montagna.

Delizie che non nascondono segreti: erba fresca, fiori e acqua pura di sorgente per nutrire gli animali in alpeggio, unite ad esperienza e manualità. Ma la “Festa dell’alpeggio” non è solo questo: è famiglia, comunità e passione. Che da sempre i “bacan” trasmettono di padre in figlio insieme all’arte sapiente legata all’allevamento e al casaro.
Sondrio e Valmalenco, nel cuore della Valtellina, è un territorio caratterizzato da una natura selvaggia, ma generosa, incastonato tra le Alpi Orobiche e Retiche, tra cui svetta, con i suoi 4.050 metri, il pizzo Bernina.

Regno della neve d’inverno con 60 km di piste da sci, uno snowpark e una sconfinata offerta di attività all’aria aperta, tra montagne bellissime e maestose, sa regalare una scenografia di colori, profumi e sapori che mutano ad ogni stagione. Non mancano bellezze naturali, artistiche, storiche e scenari unici, come i terrazzamenti vitati, sul versante retico dell’Adda, sui quali si producono pregiati vini che ben si accompagnano ai migliori prodotti della tradizione enogastronomica valtellinese.

Consorzio Turistico Sondrio e Valmalenco

Tel. 0342 451150

info@sondrioevalmalenco.it

www.sondrioevalmalenco.it

Altro Festival Valmalenco: la montagna va in città

Il 5 e 6 ottobre 2019, tra Sondrio e Valmalenco, la montagna va in città. “Altro Festival” nasce dal desiderio di far conoscere la Valmalenco fuori dagli schemi consueti, scoprendo angoli nascosti e dimenticati, dettagli poco appariscenti e assaporando ogni luogo per la sua unicità e bellezza. Un evento diffuso, a stretto contatto con l’ambiente, nel quale l’auto non sarà necessaria. Ogni viandante potrà scegliere il proprio sentiero: boulder e arrampicata, racconti d’autore, percorsi di scoperta, musica e sapori, esperienze in natura o semplicemente cammino. Ad “Altro Festival” il territorio è un teatro da esplorare e da vivere con il proprio passo, ritmo e attitudine, il cui centro focale sarà il percorso, dimenticando la necessità di avere una meta. Si partirà da Sondrio per risalire la Valmalenco fino a Chiareggio al cospetto del Disgrazia, a piedi o in bicicletta, percorrendo tutti quei luoghi che si attraversano abitualmente in auto. La traccia di cammino segue il sentiero Rusca. Lungo il cammino accompagneranno il viandante appuntamenti diffusi, incontri e spazi inesplorati.

Eventi:

Pic-nic diffuso. Silent disco. Street boulder nelle contrade. Boulder meeting lungo la strada Cavallera – Sentiero Rusca. Percorso di esperienza sensoriale nel bosco con Andrea Mori. Sculture di pietra in equilibrio sul greto del Mallero, performance e laboratorio di stone balancing con Andrea Mei. Percorsi di scoperta sulle suggestioni dal vademecum dell’errante. “100 Storie” con Gianni Manfredini. Raccolto di storie in natura. Esibizioni e laboratorio di slack-line con Slackline Bologna. Concerto di Handpan con Paolo Borghi. Tyrollienne e guadi, scoperta delle pareti dello Scerscen con Guide Alpine Valmalenco. Concerto di musica Klezmer con Baraccone Express. “Racconti attorno al fuoco” e “Racconti in cammino”con Franco Michieli, Davide Sapienza e Andrea Mori. “Montagna e cambiamenti climatici” con Riccardo Scotti Servizio Glaciologico Lombardo.

Note:

La manifestazione si terrà con qualsiasi condizione meteorologica. Tutti gli appuntamenti del festival saranno gratuiti, ma è gradita l’iscrizione.

Informazioni:

info@altrofestivalvalmalenco.it

altrofestivalvalmalenco.it

Social:

facebook.com/altrofestivalvalmalenco instagram.com/altrofestivalvalmalenco

Viaggio tra i Borghi della Dieta Mediterranea nel Cilento:tra il Monte Stella e il Monte Gelbison.

Scorcio di Perdifumo - Antico lavatoio -
Scorcio di Perdifumo – Antico lavatoio –

I luoghi e i borghi del Cilento,tra i due Monti che si fronteggiano,uno costiero,il Monte Stella e l’ altro un pò più interno,il monte Gelbison,dove parte della dieta mediterranea è nata e progredita nella storia fino ai giorni nostri;grazie anche all’ opera di coltivatori,pastori e allevatori,ristoratori e studiosi,enti del territorio,viene promossa nel resto del Mondo come stile di vita e fonte di benessere.

Scorcio di Rocca Cilento (frazione di Lustra) - Antica casa fatiscente con colombaia -
Scorcio di Rocca Cilento (frazione di Lustra) – Antica casa fatiscente con colombaia –
Castelnuovo Cilento - Torre Medievale con Castello -
Castelnuovo Cilento – Torre Medievale con Castello –
Scorcio della piazza di Cannalonga
Scorcio della piazza di Cannalonga

APRI MAPPA INTERATTIVA

Servizi di ospitalità Cilento Interno tra il Monte Stella e il Monte Gelbison:

Servizi tra il Monte Stella e il Monte Gelbison
Alcuni rinomati tra B&B,Agriturismi e Hotels tra il Monte Stella e il Monte Gelbison:

Lustra:

la locanda dei baroni

Agriturismo Occhianelle

JOSEPHINE’S HOUSE ROOMS

RELAX TRA GLI ULIVI

Laurena Cilento:

Casa Allorello

Antica Residenza Voso

Casale Il Gheppio

B&B Cilentum

Dimora dei Cardinali

Al Casale dei Nonni

Casale San Martino

Villa Nigro

Blu di Prussia

La Molinella

B&B Podere San Michele

Casa Vacanza Villa Aurora

podere la starza

Hotel Sgroi

Casa Melograno

Villa Santulli

Residence Villa Rosi

Perdifumo:

San Nazario

B&B Il Tramonto di Venere

Villa Rosa

Antica Residenza

Villa Eddy

Agriturismo Sant’Arcangelo

Palazzo Laurice

Casa vacanze Il Mandorlo

Micheletto

La Casetta Di Perdifumo

Casa vacanze Maria

Sessa Cilento:

Almachiara

Hyele

Vacanze Santa Lucia

Affittacamere Aria

Benvenuti Nel Sud

Agriturismo Villa Gio’

Palazzo del Baglivo

Stella Cilento:

Appartamenti Droro

Il Vecchio Frantoio

Seven-Bedroom Holiday Home in Stella Cilento

Agriturismo I Fornari

Castello Vassallo

Cilento Antico

Villa Ginestra

Acquavella (Casal Velino):

Tenuta Lacco

Salento:

Agriturismo Maroccia

Agriturismo San Basilio

Azienda Agrituristica Salella

Castelnuovo Cilento:

Villa Marchesa

La Casa Dei Ciottoli

Villa Ester

Ceraso:

Agriturismo La Petrosa

Agriturismo L’Oasi

Apartment Via Fuschi

Il Ruscello di Ceraso

Residenza Palazzo di Lorenzo

Casa Vacanze “Le Serre”

Casa De Luca

Vallo della Lucania:

Villa Mirva

Ruggiero Park Hotel

Corbezzolo

Villa Del Muro Torto

Relais Monti

Il Gelso Bianco – Cilento

L’Orchidea Cilento

Holiday home Massa d. Lucania 49 with Outdoor Swimmingpool

La Casa al Piccolo Borgo

Novi Velia:

Stone house

Hotel Giardino San Michele