36° Grappolo d’Oro di Chiuro

COMUNICATO STAMPA

36° Grappolo d’Oro di Chiuro
Chiuro, 26 agosto 2019. La Valtellina è un terroir unico al mondo, la cui ricchezza e articolazione si esprimono nei vini prodotti sul versante retico terrazzato, dove nei secoli il paesaggio è stato plasmato in luogo ideale dove produrre il “Nebbiolo delle Alpi”. Straordinaria destinazione da visitare per gli appassionati di vino, e più in generale, per viaggiatori, turisti e amanti della bellezza.

Proprio per questo Comune e Pro Loco di Chiuro, da ben 36 edizioni, organizzano il “Grappolo d’Oro” come qualificato appuntamento con i vini valtellinesi. Dal 30 agosto al 14 settembre 2019 frammenti di storia, incontri col gusto, momenti di cultura, spettacolo e musica faranno da sfondo alla principale protagonista della manifestazione: la viticoltura di montagna valtellinese. PROGRAMMA Venerdì 30 agosto Ore 21 Chiuro – Castello Stefano Quadrio “Baraccone Express” Musica da anticamera. Un prestigioso quartetto la cui musica spazia dal mondo delle colonne sonore, alle incursioni nella musica gitana, fino ai sentieri dell’old time jazz. Concerto con Paolo Xeres, Luca Radaelli, Edoardo Tomaselli e Stefano Malugani. Venerdì 6 settembre Ore 21 Castionetto di Chiuro – Chiesa di San Bartolomeo “Virgo Vox ensemble cantata a cappella” Ensemble vocale femminile che propone musica polifonica moderna e contemporanea.

Repertorio esclusivamente vocale con musiche di Lang, Badings, Tavener, Camoletto, Britten e brevi letture tratte da testi di autori del ‘900. Sabato 7 settembre Dalle 19 alle 23 Chiuro – centro storico “AperitiVino” Manifestazione che guida alla scoperta dei sapori tipici del territorio con i migliori vini della Valtellina, supportati dalle delegazioni AIS e ONAV di Sondrio. Frammenti di storia, incontri con il gusto, momenti di cultura, spettacoli e musica in uno scenario unico ed esclusivo. “Wine tasting”, isole degustazione vini valtellinesi a cura di AIS e ONAV: bianchi, bollicine, Valtellina Superiore DOCG, Rosso di Valtellina DOC, Valtellina Superiore Riserva DOCG, Sforzato DOCG. “Cantine al buio”: degustazione in assenza di luce realizzata da Altravaltellina in collaborazione con Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti. “Rìsc-food” tagliere di salumi, taroz, fritule, focaccia valtellina e pizzoccheri. Ore 21 “Shiver Folk” Band Indie folk in concerto.

Ore 20:30 e 22:30 “Kira la dea del fuoco” spettacolo del fuoco. Giochi dei nonni: giochi in legno della tradizione popolare per adulti e bambini. Esposizione Associazione Valtellinese Intagliatori. Domenica 8 settembre Ore 10:30 Chiuro – Centro sportivo comunale “Camminata delle fontane” Manifestazione podistica non competitiva aperta a tutti. 3 km o 6 km. Per tutti gli iscritti maglia ricordo. Iscrizione 10 €, 5 € fino a 6 anni. Ritrovo ore 9, partenza ore 10:30. Iscrizioni in loco. Dalle 10:30 alle 18 Chiuro centro storico “Passeggiando nel medioevo” Passeggiando tra vie, corti, giardini e vicoli del centro storico si verrà magicamente catapultati in epoca medievale alla scoperta di antiche arti e mestieri attraverso esposizioni, laboratori e giochi di abilità per grandi e bambini. Il tutto allietato da musiche e danze dell’epoca, nelle quali sarà anche possibile cimentarsi.

Dalle 12 alle ore 14:30, inoltre, lungo il percorso sarà possibile degustare piatti tipici della cucina medievale. Sbandieratori alle 11:30, villaggio medievale dalle 10:30 alle 18, giochi dei nonni dalle 10:30 alle 18. Il medioevo a Chiuro si tinge di giallo: ricerca gli indizi e risolvi l’enigma. Estrazione finale con premi Ore 17 Chiuro – piazza Stefano Quadrio “Corsa delle botti” Gara a squadre, aperta a tutti, che consiste nel far rotolare, nel minor tempo possibile, una botte in legno della capacità di 225 litri lungo un percorso di 400 metri. Squadre composte da 2 concorrenti suddivise in maschile e femminile. Iscrizioni alla partenza o a info@prolocochiuro.it

Venerdì 13 settembre Ore 20:45 Chiuro – Auditorium Comunale Valtellinesi nel Mondo “FAI Brumotti per l’Italia” Incontro con Vittorio Brumotti testimonial Fondo Ambiente Italiano, Campione del mondo bike trial 2006, detentore di 10 Guinness World Records™, che illustrerà il tour dell’Italia più bella da scoprire e da proteggere. Sabato 14 settembre Ore 20:45 Chiuro – Palestra centro sportivo comunale “Rassegna di canto corale” Partecipano il Coro Montagne Mie di Chiuro (direttore Andrea Briotti), il Coro Stelvio di Bormio (direttore Matteo Bertolina) e il Coro La Baita Gruppo Alpini di Carate Brianza (direttore Mauro Villa Verga).


Chiuro, paese ricco di storia – le origini del paese si perdono in epoca preistorica – e tradizioni enogastronomiche, si trova sulla sponda destra del fiume Adda a pochi km da Sondrio, in Lombardia. Posto allo sbocco del torrente Val Fontana è un borgo immerso nella natura, circondato dalle montagne e dominato da frutteti e vigneti, che, con i loro suggestivi terrazzamenti del versante retico, rendono unico il paesaggio della Valtellina. Il suo ricco passato ha lasciato numerose tracce che impreziosiscono il centro storico. Ideale punto di partenza per escursioni e passeggiate, offre al turista preziosità naturalistiche ed esperienze all’insegna della tradizione enogastronomica.

Informazioni info@prolocochiuro.it

www.facebook.com/grappolodorochiuro

Biblioteca comunale “Luigi Faccinelli” di Chiuro Tel. +39 0342 484213

Viaggio attraverso la Costiera Amalfitana e Penisola Sorrentina tra Vietri sul Mare e Vico Equense -Mappa Interattiva-

darrenquigley32 / Pixabay

Itinerario sulla Mappa:Salerno-Vietri Sul Mare,Cetara,Erchie,Maiori,

Ravello,Amalfi,Positano,Fiordo di Crapolla,Grotta d’Opertuso,

Torre di Montalto,FAI – Baia di Ieranto,Punta Campanella,

Cala di Mitigliano,Massa Lubrense,Sorrento,Vico Equense,Napoli.

APRI MAPPA INTERATTIVA

 

Servizi ospitalità nella Costiera Amalfitana e Penisola Sorrentina:

Ospitalità nella Costiera Amalfitana e Penisola Sorrentina:

 

Cerca qui le migliori offerte:

Hotels in Costiera amalfitana

Hotels in Penisola Sorrentina

XX Festa dell’Alpeggio in Valmalenco

COMUNICATO STAMPA

Sondrio, 13 agosto 2019. A fine estate gli alpeggi in quota in Valmalenco chiudono i battenti: vacche e greggi scendono a valle. Anche quest’anno il 14 e 15 settembre a Chiareggio andrà in scena il colorato e rumoroso rito della transumanza. Una tradizione antica, che si è trasformata in allegra festa popolare, saluterà il periodo estivo.

Si chiama “scarga munt” (scaricare l’alpeggio). Le protagoniste sono le mucche che, dopo aver passato quattro mesi in montagna, fanno ritorno in paese. Un ridiscendere lungo antichi sentieri tutt’altro che malinconico, anzi un momento di autentica e coinvolgente festa. La pratica prende piede nel cuore della notte, quando gli animali sono da preparare per il grande giorno. Prima di lasciare le malghe gli animali vengono agghindati dagli alpeggiatori (“bacan”) con corone di fiori alpini intrecciate a nastri colorati. Non solo, al collo di ognuno vengono appesi i grossi campanacci con i collari in cuoio finemente decorati il cui suono squillante accompagna in un’unica, confusa e irregolare sinfonia la discesa lungo i sentieri e l’arrivo in paese. Ma è un momento di festa anche per i bacan e le loro famiglie che dopo mesi di lavoro in alpeggio, a governare gli animali e a presiedere quotidianamente alle attività di caseificazione, ritornano con i frutti del loro duro lavoro.

Saranno numerosi gli appuntamenti previsti il 14 e 15 settembre 2019 tra Chiareggio e Valmalenco. Tante occasioni per scoprire tradizioni e specialità del territorio. In particolare i formaggi e i prodotti caseari tipici. L’identità della valle si esprime infatti anche attraverso i sapori e le fragranze dei suoi prodotti: latte fresco di qualità, burro e formaggi di montagna.

Delizie che non nascondono segreti: erba fresca, fiori e acqua pura di sorgente per nutrire gli animali in alpeggio, unite ad esperienza e manualità. Ma la “Festa dell’alpeggio” non è solo questo: è famiglia, comunità e passione. Che da sempre i “bacan” trasmettono di padre in figlio insieme all’arte sapiente legata all’allevamento e al casaro.
Sondrio e Valmalenco, nel cuore della Valtellina, è un territorio caratterizzato da una natura selvaggia, ma generosa, incastonato tra le Alpi Orobiche e Retiche, tra cui svetta, con i suoi 4.050 metri, il pizzo Bernina.

Regno della neve d’inverno con 60 km di piste da sci, uno snowpark e una sconfinata offerta di attività all’aria aperta, tra montagne bellissime e maestose, sa regalare una scenografia di colori, profumi e sapori che mutano ad ogni stagione. Non mancano bellezze naturali, artistiche, storiche e scenari unici, come i terrazzamenti vitati, sul versante retico dell’Adda, sui quali si producono pregiati vini che ben si accompagnano ai migliori prodotti della tradizione enogastronomica valtellinese.

Consorzio Turistico Sondrio e Valmalenco

Tel. 0342 451150

info@sondrioevalmalenco.it

www.sondrioevalmalenco.it

Altro Festival Valmalenco: la montagna va in città

Il 5 e 6 ottobre 2019, tra Sondrio e Valmalenco, la montagna va in città. “Altro Festival” nasce dal desiderio di far conoscere la Valmalenco fuori dagli schemi consueti, scoprendo angoli nascosti e dimenticati, dettagli poco appariscenti e assaporando ogni luogo per la sua unicità e bellezza. Un evento diffuso, a stretto contatto con l’ambiente, nel quale l’auto non sarà necessaria. Ogni viandante potrà scegliere il proprio sentiero: boulder e arrampicata, racconti d’autore, percorsi di scoperta, musica e sapori, esperienze in natura o semplicemente cammino. Ad “Altro Festival” il territorio è un teatro da esplorare e da vivere con il proprio passo, ritmo e attitudine, il cui centro focale sarà il percorso, dimenticando la necessità di avere una meta. Si partirà da Sondrio per risalire la Valmalenco fino a Chiareggio al cospetto del Disgrazia, a piedi o in bicicletta, percorrendo tutti quei luoghi che si attraversano abitualmente in auto. La traccia di cammino segue il sentiero Rusca. Lungo il cammino accompagneranno il viandante appuntamenti diffusi, incontri e spazi inesplorati.

Eventi:

Pic-nic diffuso. Silent disco. Street boulder nelle contrade. Boulder meeting lungo la strada Cavallera – Sentiero Rusca. Percorso di esperienza sensoriale nel bosco con Andrea Mori. Sculture di pietra in equilibrio sul greto del Mallero, performance e laboratorio di stone balancing con Andrea Mei. Percorsi di scoperta sulle suggestioni dal vademecum dell’errante. “100 Storie” con Gianni Manfredini. Raccolto di storie in natura. Esibizioni e laboratorio di slack-line con Slackline Bologna. Concerto di Handpan con Paolo Borghi. Tyrollienne e guadi, scoperta delle pareti dello Scerscen con Guide Alpine Valmalenco. Concerto di musica Klezmer con Baraccone Express. “Racconti attorno al fuoco” e “Racconti in cammino”con Franco Michieli, Davide Sapienza e Andrea Mori. “Montagna e cambiamenti climatici” con Riccardo Scotti Servizio Glaciologico Lombardo.

Note:

La manifestazione si terrà con qualsiasi condizione meteorologica. Tutti gli appuntamenti del festival saranno gratuiti, ma è gradita l’iscrizione.

Informazioni:

info@altrofestivalvalmalenco.it

altrofestivalvalmalenco.it

Social:

facebook.com/altrofestivalvalmalenco instagram.com/altrofestivalvalmalenco

Viaggio tra i Borghi della Dieta Mediterranea nel Cilento:tra il Monte Stella e il Monte Gelbison.

Scorcio di Perdifumo - Antico lavatoio -
Scorcio di Perdifumo – Antico lavatoio –

I luoghi e i borghi del Cilento,tra i due Monti che si fronteggiano,uno costiero,il Monte Stella e l’ altro un pò più interno,il monte Gelbison,dove parte della dieta mediterranea è nata e progredita nella storia fino ai giorni nostri;grazie anche all’ opera di coltivatori,pastori e allevatori,ristoratori e studiosi,enti del territorio,viene promossa nel resto del Mondo come stile di vita e fonte di benessere.

Scorcio di Rocca Cilento (frazione di Lustra) - Antica casa fatiscente con colombaia -
Scorcio di Rocca Cilento (frazione di Lustra) – Antica casa fatiscente con colombaia –
Castelnuovo Cilento - Torre Medievale con Castello -
Castelnuovo Cilento – Torre Medievale con Castello –
Scorcio della piazza di Cannalonga
Scorcio della piazza di Cannalonga

APRI MAPPA INTERATTIVA

Servizi di ospitalità Cilento Interno tra il Monte Stella e il Monte Gelbison:

Servizi tra il Monte Stella e il Monte Gelbison
Alcuni rinomati tra B&B,Agriturismi e Hotels tra il Monte Stella e il Monte Gelbison:

Lustra:

la locanda dei baroni

Agriturismo Occhianelle

JOSEPHINE’S HOUSE ROOMS

RELAX TRA GLI ULIVI

Laurena Cilento:

Casa Allorello

Antica Residenza Voso

Casale Il Gheppio

B&B Cilentum

Dimora dei Cardinali

Al Casale dei Nonni

Casale San Martino

Villa Nigro

Blu di Prussia

La Molinella

B&B Podere San Michele

Casa Vacanza Villa Aurora

podere la starza

Hotel Sgroi

Casa Melograno

Villa Santulli

Residence Villa Rosi

Perdifumo:

San Nazario

B&B Il Tramonto di Venere

Villa Rosa

Antica Residenza

Villa Eddy

Agriturismo Sant’Arcangelo

Palazzo Laurice

Casa vacanze Il Mandorlo

Micheletto

La Casetta Di Perdifumo

Casa vacanze Maria

Sessa Cilento:

Almachiara

Hyele

Vacanze Santa Lucia

Affittacamere Aria

Benvenuti Nel Sud

Agriturismo Villa Gio’

Palazzo del Baglivo

Stella Cilento:

Appartamenti Droro

Il Vecchio Frantoio

Seven-Bedroom Holiday Home in Stella Cilento

Agriturismo I Fornari

Castello Vassallo

Cilento Antico

Villa Ginestra

Acquavella (Casal Velino):

Tenuta Lacco

Salento:

Agriturismo Maroccia

Agriturismo San Basilio

Azienda Agrituristica Salella

Castelnuovo Cilento:

Villa Marchesa

La Casa Dei Ciottoli

Villa Ester

Ceraso:

Agriturismo La Petrosa

Agriturismo L’Oasi

Apartment Via Fuschi

Il Ruscello di Ceraso

Residenza Palazzo di Lorenzo

Casa Vacanze “Le Serre”

Casa De Luca

Vallo della Lucania:

Villa Mirva

Ruggiero Park Hotel

Corbezzolo

Villa Del Muro Torto

Relais Monti

Il Gelso Bianco – Cilento

L’Orchidea Cilento

Holiday home Massa d. Lucania 49 with Outdoor Swimmingpool

La Casa al Piccolo Borgo

Novi Velia:

Stone house

Hotel Giardino San Michele

 

 

Weekend fuori porta:Parco regionale dell’Abbazia di Monteveglio

File:Monteveglio abbazia2.jpg
Abbazia di Monteveglio

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

A circa 40 minuti da Bologna vi è il Parco regionale dell’Abbazia di Monteveglio,un luogo ideale per passare un Weekend fuori porta dalla città,un luogo molto suggestivo e pieno di quiete che ti consente di staccare la spina dal lavoro frenetico settimanale,per ritemprarsi nello spirito e recuperare le energie e la tranquillità,anche grazie alla enogastronomia locale dei prodotti emiliani DOP.


APRI MAPPA INTERATTIVA

Enogastronomia e Ospitalità nel Parco regionale dell’Abbazia di Monteveglio:

Servizi a Monteveglio
 Alcuni tra i  rinomati B&B e Agriturismi a Monteveglio:

Il Primo Fiore

Agriturismo La Cavaliera

Corte D’Aibo

Le Stanze di Bacco

B&B Da Susanna

Casa Ca’ Driano

Casa Fonsi – B&B

Locanda Gli Ulivi

Cà Nova del Tenente

 

 

 

“Festival delle erbe spontanee dimenticate” – nel weekend in Valmalenco

Festival delle erbe spontanee dimenticate
“Festival delle erbe spontanee dimenticate” – nel weekend in Valmalenco

Sondrio, 31 luglio 2019. Sbarca nel weekend in Valmalenco il “Festival delle erbe spontanee dimenticate”. Sabato 3 e domenica 4 agosto un’occasione per riportare alla luce la grande diversità botanica delle valli alpine.

Tanti gli eventi previsti: escursioni guidate, talk show e show cooking, laboratori per adulti e bambini, mercatino delle erbe, menù a tema nei ristoranti, concerto folk.

Sabato 3 agosto – Chiesa in Valmalenco

Ore 10 (sala TECA) convegno “Introduzione alla fitoalimurgia o foraging”. Raccolta, utilizzo in cucina e valorizzazione delle piante spontanee commestibili, benefici delle erbe selvatiche nell’alimentazione, utilizzo storico delle erbe spontanee in cucina. Relatori: Federica Gironi (naturalista), Giancarla Maestroni (coltivazioni e alimentazione del passato), Anna Prandi (erborista).

Ore 11 (piazzetta via Roma) show cooking. Dimostrazione pratica con erbe selvatiche. Saranno cucinate alcune semplici ricette a base di erbe selvatiche, reperite precedentemente.

Ore 13 (via Roma) aperitivo a base di erbe spontanee.

Ore 14:30-17:30 escursione alla scoperta delle erbe spontanee per il riconoscimento delle erbe selvatiche commestibili. Durante l’escursione le specie alimentari presenti in loco serviranno da spunto per affrontare l’argomento delle erbe selvatiche tradizionalmente utilizzate come alimento o rimedio naturale, introduzione alla Fitoalimurgia o Foraging, riconoscimento delle specie, modalità di raccolta, ricette, appeal e prospettive di questo apparente ritorno alle origini. Accompagnatrice Federica Gironi

Ore 14:30-17:30 (piazza SS. Giacomo e Filippo) attività per bambini (2 laboratori contemporanei divisi per fascia di età). 4/7 anni i segreti di Bananaconda, Spinapollo e Procelefante – Strani esperimenti chimici ispirati al libro “Bestierare”, 8/12 anni Chimica fuori di testa – roba che frizza, si gonfia, cambia colore.

Cena nei ristoranti convenzionati della Valmalenco con menù a base di erbe selvatiche.

Domenica 4 agosto – Chiesa in Valmalenco

Per tutto il giorno in via Roma e piazza Piazza SS. Giacomo e Filippo esposizione fotografica fiori di montagna e mercatino delle erbe. Gli espositori che presenteranno rimedi officinali e tisane, alcolici e liquori, gioielli e decorazioni floreali, prodotti con piante raccolte nei prati e nei boschi delle nostre montagne.

Ore 10-13 attività per adulti (via Roma  e piazza SS. Giacomo e Filippo). “Lo strano mondo della neurogastronomia”, uno strano viaggio alla scoperta di cosa influenza davvero la nostra percezione dei sapori. Attività per bambini (via Roma  e piazza SS. Giacomo e Filippo). “Cosmetici fai da te” bombe frizzanti per il bagno, dentifricio dolce e salato, crema solida per il corpo.

Ore 21 piazza SS. Giacomo e Filippo Concerto serale. Folk irlandese “Blast in the wood”.

Pranzo nei ristoranti convenzionati della Valmalenco con menù a base di erbe selvatiche.

 

Sondrio e Valmalenco, nel cuore della Valtellina, è un territorio caratterizzato da una natura selvaggia, ma generosa, incastonato tra le Alpi Orobiche e Retiche, tra cui svetta, con i suoi 4.050 metri, il pizzo Bernina. Regno della neve d’inverno con 60 km di piste da sci, uno snowpark e una sconfinata offerta di attività all’aria aperta, tra montagne bellissime e maestose, sa regalare una scenografia di colori, profumi e sapori che mutano ad ogni stagione. Non mancano bellezze naturali, artistiche, storiche e scenari unici, come i terrazzamenti vitati, sul versante retico dell’Adda, sui quali si producono pregiati vini che ben si accompagnano ai migliori prodotti della tradizione enogastronomica valtellinese.

 

Consorzio Turistico Sondrio e Valmalenco

Tel. 0342 451150

info@sondrioevalmalenco.it

www.sondrioevalmalenco.it

Viaggio tra i Borghi della Dieta Mediterranea del Cilento costiero:da Velia ad Agropoli

Ingresso al Borgo Medievale di Agropoli da “La porta di Agropoli”
Scorcio nei pressi del "Castello di Castellabate"
Scorcio nei pressi del “Castello di Castellabate”
Torre di Ortodonico Cilento
Torre di Ortodonico Cilento-frazione di Montecorice
Scorcio Panoramico di Pollica
Scorcio Panoramico di Pollica
Panorama di Casal Velino capoluogo
Panorama di Casal Velino capoluogo
Vicolo di Ascea capoluogo
Vicolo di Ascea capoluogo

 

“I luoghi e i borghi del Cilento costiero,tra Velia e Agropoli,dove parte della dieta mediterranea è nata e progredita nella storia fino ai giorni nostri;grazie al’ opera di coltivatori,aziende agricole,ristoratori e studiosi,enti del territorio,viene promossa nel resto del Mondo come stile di vita e fonte di benessere.”

Il percorso Costiero della dieta Mediterranea,da Velia ad Agropoli:

APRI MAPPA INTERATTIVA

Servizi di ospitalità Cilento costiero tra Velia e Agropoli:

Cilento costiero tra Velia e Agropoli:
Alcuni  rinomati  tra B&B,Agriturismi e Hotels tra Ascea (Velia) e Agropoli:

Ascea:

Agriturismo La Casa Vecchia

Agriturismo Aurella

MagicoMar Hotel

Hotel Porta Rosa

Antico Portale

Iscairia Country House

La Fattoria del Cilento 

Agriturismo Terra Di Elea

Casal Velino – Velina:

Azienda Agrituristica Parmenide

Agriturismo Zio Cristoforo

Agriturismo i Moresani

Pollica:

B&B Villa Canniclo

Agriturismo Il Mulino

Agriturismo Al Sentiero

San Mauro Cilento:

Cilento Blue Resort

Casale Santa Rosalia

Montecorice:

Torre di Ortodonico

Castellabate:

Approdo Resort Thalasso Spa

Palazzo Gentilcore

Agropoli:

San Francesco Resort

Palazzo Dogana Resort & Ristorante

B&B gli aranci

Tutti gli eventi estivi tra Sondrio e Valmalenco

Sondrio, 24 luglio 2019. L’estate tra Sondrio e Valmalenco è il periodo delle sagre e delle feste popolari. Nella stagione estiva sono sempre tantissime le manifestazioni organizzate dalle varie anime del territorio. I temi degli eventi spaziano dalla cultura alla tradizione, dallo sport al divertimento, dall’ambiente all’impegno sociale.

Anche per questo risulta utile il vademecum realizzato dalla Comunità Montana Valtellina di Sondrio che comprende tutta l’ampia offerta di eventi che si succedono quasi quotidianamente in estate tra Sondrio e Valmalenco. I turisti, tra le mille opportunità proposte, hanno solo l’imbarazzo della scelta: escursioni, visite guidate, concerti, attività sportive, serate culturali e molto altro. Si può scaricare il pdf per essere sempre aggiornati, all’indirizzo:

www.sondrioevalmalenco.it/sites/default/files/evento/attachments/97000/calendario_manifestazioni_estive_2019.pdf

Sommario: Valtellina in internet, Comuni, alberghi, bed & breakfast, affittacamere, aree di sosta all’aria aperta, ristoranti, pizzerie, trattorie, rifugi, aziende agrituristiche, cinema, discoteche, night, pub, sale giochi, strutture sportive, musei, trasporti, emergenze, uffici turistici, mostre, calendario manifestazioni luglio-ottobre.

Ricordiamo che fino al 15 settembre è aperto tutti i giorni (9-12:30 e 14:30-18:30) il noleggio Rent Bike Palù. Il servizio si trova nel cuore della Valmalenco, presso l’ufficio del Consorzio Turistico Sondrio e Valmalenco in località Vassalini. Info: sondrioevalmalenco.it/it/noleggio-rent-bike-palu

 

Sondrio e Valmalenco, nel cuore della Valtellina, è un territorio caratterizzato da una natura selvaggia, ma generosa, incastonato tra le Alpi Orobiche e Retiche, tra cui svetta, con i suoi 4.050 metri, il pizzo Bernina. Regno della neve d’inverno con 60 km di piste da sci, uno snowpark e una sconfinata offerta di attività all’aria aperta, tra montagne bellissime e maestose, sa regalare una scenografia di colori, profumi e sapori che mutano ad ogni stagione. Non mancano bellezze naturali, artistiche, storiche e scenari unici, come i terrazzamenti vitati, sul versante retico dell’Adda, sui quali si producono pregiati vini che ben si accompagnano ai migliori prodotti della tradizione enogastronomica valtellinese.

 

Consorzio Turistico Sondrio e Valmalenco

Tel. 0342 451150

info@sondrioevalmalenco.it

www.sondrioevalmalenco.it

Viaggio in Istia,cosa fare e cosa vedere in un Territorio punto d’incontro tra cultura europea meridionale e quella centro-orientale – Mappa interattiva –

/Janko Hoener

Le tappe ed il percorso del viaggio in Istria:(1° Parte,Slovenia)Da Aeroporto di Portorose a Grotte di San Canziano,Pirano,Centralna plaža Portorož,(2° Parte,Croazia)Umago,Cittanova,Aquapark Istralandia,Rozzo,Colmo,
(3°Parte,Croazia)Parenzo,Rovigno,Parco forestale Punta Corrente,Parco nazionale di Brioni,Pola,Kamenjak Check Point,Fiume,Parco nazionale del Risnjak,Isole Quarnerine

APRI MAPPA INTERATTIVA

Servizi in Istria:

Istria
Clicca >>Qui< < per trovare le migliori offerte hotels in Istria

Trova qui la tua guida per scoprire le attrazioni in Istria:”storia,gastronomia,degustazioni,e gli angoli più suggestivi del paesaggio naturale costiero,montano e urbano istriano

Mappa Case Vacanze in Istria e Dalmazia>>Qui< <